Skincare

Rimedi punti neri: cerotti pig nose Holika Holika

Ciao ragazzi, come avrete capito dal titolo, oggi vi parlerò del trattamento per i punti neri dell’azienda coreana Holika Holika.
Con i cerotti pig nose mi sono trovata bene e se anche voi non sopportate più di vedere i comedoni sulla vostra faccia, l’articolo potrebbe interessarvi; detto questo a fine post vorrei fare delle considerazioni e mi piacerebbe che ci scambiassimo qualche parere.
 
cerotti pig nose Holika Holika

Prima di parlarvi dei cerotti pig nose ho pensato potessero esserci utili queste infografiche in cui riassumo cosa sono, le cause e come agire sui punti neri.

 
 
Rimedi punti neri: cosa sono i comedoni?
Rimedi punti neri: cause dei comedoni
Rimedi punti neri: come rimuovere i punti neri? Recensione cerotti pig nose
 
 
E il trattamento pig nose rientra nel terzo metodo.
Qual è la differenza dai comuni cerotti? Come funziona?
La differenza sta nel numero di passaggi, infatti questo prodotto ne prevede 3 ognuno con un patch differente e dalle funzioni specifiche, ecco perché viene definito “trattamento”.

Questi sono i 3 step nel dettaglio:

STEP 1 ➔ Apertura dei pori
Si utilizza il cerotto nella parte grigia della confezione imbevuto di un liquido attivatore che permette la dilatazione dei pori. Viene consigliato di tenerlo in posa per 15/20 minuti, ma nel caso avvertiste pizzicore o bruciore è meglio toglierlo; anche io sono riuscita a lasciarlo solo per 10 minuti.
STEP 2Rimozione dei punti neri.
Come si fa con i semplici cerottini anche per questo trattamento i comedoni neri vengono eliminati inumidendo il naso e applicando il cerotto, rimuovendolo solo quando sarà asciutto (dopo 10/15 minuti circa).
STEP 3 ➔ Chiusura dei pori
Questa volta si utilizza un patch dalla consistenza gelatinosa, che oltre a richiudere i pori rinfresca tutta la zona interessata. In questo caso l’applicazione varia dai 3 ai 10 minuti.
N.B. Ovviamente prima è importante detergere per bene il viso prima di iniziare

Conclusioni 

 
A questo punto vi starete chiedendo se dopo tutti questi passaggi il prodotto funziona.
La risposta è ” sì, ma…“.
Mi spiego meglio: il trattamento funziona eliminando i punti neri, ma il risultato che ho ottenuto non è poi così diverso da quello dei semplici cerottini (es. Nivea o Essence), con la differenza che impiega molto più tempo.
Detto questo penso che il trattamento con i cerotti pig nose sia più adatto:
– per chi ha punti neri difficili da rimuovere. In questo caso l’apertura dei pori (step 1) diventa fondamentale;
– per chi vuole approfittare della durata dei 3 step per dedicare un po’ di tempo a sé, magari applicando una maschera sul resto del viso;
Per coloro che preferiscono un metodo più rapido sia i cerotti che la black mask andranno benissimo.
Bene ragazzi eccoci arrivati alla fine del post, spero possa esservi utile.
Nel caso qualcuno di voi abbia già provato questo metodo con i cerotti pig nose, mi piacerebbe molto leggere il suo parere e la sua esperienza.
Per chi invece ha dei dubbi o delle curiosità non esitate a chiedere 😊
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow