Skincare

[Recensione] Labcare: Black mask peel off

Qualche sera fa stavo facendo una maschera ed ero sicura di avervene già parlato, ho controllato sul blog e non era così.
Il prodotto é la black mask peel off di Labcare.

Ma prima d’iniziare con la recensione…

Cosa sono le black mask?

Se usate Instagram vi sarà capitato di vedere foto o video delle maschere nere, soprattutto negli ultimi anni.

Cosa le ha rese così popolari?

Principalmente 2 fattori:

  • il colore, che sicuramente colpisce;
  • la possibilità di rimuovere i punti neri, d’altronde chi non li odia?

E quindi il trend dall’Asia, terra sensibile e attenta alla skincare, ha ottenuto successo anche in occidente.

E tra i brand italiani che propongono la propria black mask peel off troviamo Labcare*

Entriamo nel dettaglio della maschera.

Black mask Labcare

Caratteristiche generali

Il prodotto é contenuto in un flacone in plastica morbida, comodo sia per dosare la maschera che per controllarne la quantità.

Pensato per pelli che presentano delle impurità, come i comedoni aperti (o punti neri), é privo di profumo e dermatologicamente testato.

Scheda prodotto

  • Nome: black mask peel off di Labcare;
  • Quantità: 75 ml di maschera + 5 bustine di acido ialuronico da 3 ml ciascuna;
  • Prezzo: € 12,00;
  • PAO: 12 mesi;
  • Adatto a: pelli miste, grasse e impure;
  • Dove acquistarlo: sul sito Labcare
  • INCI: Aqua, Polyvinyl Alcohol, Glycerin, Carbon Black, Phenoxyethanol, Arctium Lappa Root Extract, Nasturtium Officinale Flower/Leaf Extract, Juniperus Communis Fruit Extract, Lavandula Angustifolia Flower Extract, Achillea Millefolium Extract, Arnica Montana Flower Extract, Sodium Hyaluronate, Potassium Sorbate.

Il metodo d’uso é semplice, vi riassumo tutti i passaggi di seguito:

  1. Lavare il viso ed applicare uno strano uniforme di maschera, la consistenza é densa. Attenzione ad evitare le zone del contorno labbra e occhi e l’attaccatura di sopracciglia e capelli;
  2. Lasciare asciugare completamente;
  3. Rimuovere la black mask. L’azienda consiglia di farlo senza strappi, sollevando i lembi esterni della maschera;
  4. Ed infine, idratare la pelle. Si può utilizzare sia il siero all’acido ialuronico che é contenuto all’interno della confezione, in 5 bustine, sia la crema idratante che usate abitualmente.
Considerazioni personali 

La maschera, sulla mia zona T, riesce a rimuovere i punti neri.

La consistenza é densa, quindi non cola, e si riesce a spalmare con facilità

Non mi ha provocato arrossamenti né altre reazioni.

Se i punti neri sono piccoli e quindi difficili da togliere, meglio aprire prima i pori e applicare uno strato di black mask più spesso, per avere maggiore presa durante lo strappo (peel off).

Conclusione

Siamo arrivati al termine del post.

Il prodotto mi é piaciuto? 

Si, mi sono trovata bene, non ho avuto nessun problema e con 75 ml di maschera, che ancora devo finire, riesco a fare molte applicazioni.

Quindi

X Factor GIF - Find & Share on GIPHY


Voi avete provato black mask peel off? Come vi siete trovati? Utilizzate altri metodi contro i punti neri?
Fatemi sapere!

Il prodotto in questione mi è stato inviato dall’azienda a scopo valutativo, le opinioni espresse nella review sono frutto della mia esperienza con il prodotto e restano del tutto personali e trasparenti.

Questa di Labcare é la seconda black mask che provo, qui trovate la recensione della maschera Blissany.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow